venerdì , Gennaio 22 2021

Catenanuova. Festa a Monte Scalpello

Monte Scalpello, una montagna che si erge ad un paio di chilometri da Catenanuova, ma che di fatto come territorio è suddiviso fra Agira, Raddusa, Castel di judica e appartenenete alla diocesi di Caltagirone, è già pronto a ricevere centinaia di fedeli ma anche di gitanti fuori porta per la tradizionale festa dei “Corpora Sancta”. Per due volte l’anno, la prima domenica di maggio e quella di ottobre, il comitato organizzatore, composto di 15 persone, si mette in moto per permettere l’accesso alla sommità anche alle auto macchine. La strada inizia dalla statale 192 e dopo 6 chilometri arriva in cima. Un cambiamento visibile in questi anni, che ha portato al risanamento totale della chiesetta e della costruzione attigua, del percorso interno alla cima dove i fedeli hanno piantumato un congruo numero di carrubbi per ricordare persone scomparse, carrubbi che la perenne siccità aveva decimato. In questa occasione i fedeli rimetteranno nuove piante, che ricordiamo, erano state benedette dal vescovo di Caltagirone Mons. Calogero Peri, già alla sua seconda visita. Celebrati nella chiesetta già due matrimoni di due coppie di Catenanuovesi. Altra novità del 5 maggio quella che i proprietari terrieri del circondario allestiranno una tavola imbandita di pane, formaggi, ricotta, olive e tante altre leccornie per offrirle ai tanti visitatori. Nel programma la celebrazione di due messe, alle 8.30 e alle 10.30, la processione e al termine i tradizionali fuochi d’artificio che chiuderanno la cerimonia religiosa.
Carmelo Di Marco