martedì , Gennaio 18 2022

Gal Rocca Cerere. Calascibetta, lavori punto di accoglienza turistica

Calascibetta punto accoglienza turisticaCalascibetta- Nei primi mesi del 2015 sarà operativo a Calascibetta il centro di accoglienza turistica comprensivo di sala espositiva e multimediale: i lavori sono in corso di realizzazione nell’edificio comunale sito nella centrale piazza Umberto (con ingresso da via Dante 2). E’ quanto emerso dal sopralluogo compiuto ieri dai presidenti del comitato siciliano e provinciale di Enna dell’Unione Nazionale Pro Loco D’Italia, rispettivamente Antonino La Spina e Maria Rita Speciale.
Nell’immobile sono in corso interventi di ristrutturazione ed adeguamento realizzati nell’ambito dell’iniziativa di valorizzazione turistica integrata “Typical Sicily” avviata dal comitato provinciale di Enna di Unpli e coordinata dal sezione regionale. Il progetto è finanziato dal Gal Rocca di Cerere con fondi sull’asse Psr 2007-2013, assegnati dall’assessorato regionale dell’Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea
I lavori interessano esclusivamente la parte interna dell’immobile, sono iniziati a fine agosto e saranno conclusi entro i primi due mesi del 2015.
“Il centro di accoglienza ed informazione turistica ha un ruolo strategico – dice il presidente di Unpli Sicilia, Antonino La Spina – Costituisce il punto di partenza e di arrivo dell’itinerario rurale dell’area occidentale del Gal ed allo stesso tempo ospiterà una vetrina delle tipicità e delle tradizioni locali. L’intervento include anche i lavori per il nascendo punto turistico nei pressi del lago Pozzillo, sponda Regalbuto. Si tratta di opere che rappresentano l’apice delle numerose iniziative in corso per la valorizzazione dei questi territori”.
Nel dettaglio i lavori prevedono la ristrutturazione, l’adeguamento e arredamento della stanza posta al piano terra (dove da tempo ha sede la locale Pro Loco) e dell’intero secondo piano dell’edificio per un totale complessivo di circa 45mila euro. “Con questo intervento – afferma Maria Rita Speciale, presidente di Unpli Enna– riusciamo a valorizzare al meglio una struttura pubblica, rendendola fruibile per finalità turistiche. Un risultato che assegnerà a Calascibetta il ruolo di collante culturale fra tutti i comuni che orbitano nel progetto”.
Le opere. La stanza posta al primo piano sarà adibita ad info-point. Il vano sarà interessato solo da lavori di adeguamento degli impianti elettrici e ripristini edilizi.
Più complessi gli interventi che sono in corso nel secondo piano che si estende per circa 160 mq. L’area originariamente ospitava l’ex albergo realizzato dalla Regione Siciliana negli anni 50 e ceduto a suo tempo all’amministrazione comunale; nel corso degli anni il piano è stato utilizzato per vari usi ed ha ospitato anche uffici comunali. Al posto dell’originale divisione in otto camere (con bagni e armadi a muro) tipica delle strutture alberghiere, saranno ricavate una sala espositiva (ospiterà le teche con i prodotti tipici ed i tratti distintivi delle singole aree del Gal Rocca di Cerere), una sala multimediale (per la proiezioni di documentari e filmati inerenti il territorio) che potrà ospitare anche conferenze, una vano ad uso ufficio, servizi ed ripostiglio.