sabato , Gennaio 23 2021

A Sperlinga “un nuovo modo di pensare, un diverso modo di amministrare”

michele lo biancoSperlinga. “Bisogna prendere atto che lo slogan della scorsa campagna elettorale sperlinghese non è rimasto tale. Perchè è inoppugnabile che qualcosa di assolutamente nuovo e mai visto, conforma i modi pensare e di agire della Compagine Amministrativa di Sperlinga. Con effetti originali non solo sulle dinamiche della politica, ma anche sulle categorie del pensiero” così chiosa Michele Lo Bianco capo-gruppo minoranza, al Consiglio comunale del più piccolo centro dell’ex provincia di Enna. Lo Bianco sulle ultime vicende politiche relative le dimissioni dell’assessore Rossella Cuccì, seguite da dichiarazioni in tandem dall’assessore Emanuele Guglielmo e dal consigliere Giuseppe Mirenda.
Continua il Consigliere Lo Bianco: “Dove, l’esperiente duetto, trova la forza rivoluzionaria di potersi collocare al di là delle regole della politica e delle leggi della logica e di fare a meno perfino del principio di non contraddizione. Infatti, fuori di questo approccio innovativo, a nessun Assessore sarebbe saltato in mente di schierarsi di fatto contro il Sindaco che lo ha appena nominato. Solidarizzando, subito dopo, con l’Assessore dimessosi per mancanza di fiducia nel Sindaco”.
Perché, delle due l’una, si chiede Lo Bianco “o l’Assessore Guglielmo ha fiducia nel Sindaco Di Marco, o ha fiducia nell’Assessore Cuccì che aveva tolto la fiducia al Sindaco e a cui Egli –invece- la sta di fatto ricambiando accettandone l’incarico. In un contesto normale ci sarebbe una fiducia di troppo e qualcuno dovrebbe chiederne conto. Soprattutto il Sindaco Di Marco, della cui inadeguatezza e inaffidabilità politiche alcuni si sono resi conto solo adesso. Speriamo non in conseguenza dei postumi per le mancate rotazioni e per i mancati incarichi”.