martedì , Marzo 9 2021

Valguarnera. Completata la squadra del neo sindaco Francesca Draià

Fabio Riccobene
Fabio Riccobene
Valguarnera. Completata la squadra del neo sindaco Francesca Draià. Dopo un tourbillon di nominativi circolati nelle ultime settimane, ieri pomeriggio il sindaco ha composto il puzzle, nominando i restanti due assessori. Si tratta di due professionisti locali: Fabio Riccobene, 37 anni ingegnere e Vincenzo Serravalle 41 anni, agronomo, originario di Bronte ma che vive da tempo in paese. Gli altri due assessori in carica, nominati durante la campagna elettorale sono: Concetta Greco 56 anni e Alfonso Trovato 60 anni PD, già consigliere comunale. Presidente del consiglio, come è noto, è stato eletto nella seduta di insediamento Enrico Scozzarella e suo vice Debora Ruta. A Riccobene sono state conferite le deleghe dell’urbanistica, edilizia, servizi cimiteriali, centro storico, mobilità urbana, arredo, verde pubblico, ambiente. A Serravalle: attività produttive, agricoltura, commercio, artigianato, tradizioni culturali, politica energetica. A Trovato: turismo, spettacolo, politiche giovanili, rapporti col Consiglio, cooperazioni e gemellaggi. Al vicesindaco Greco: bilancio, sviluppo economico, tributi, contenzioso, personale, precariato, patrimonio, pubblica istruzione. Il sindaco ha avocato a sé servizi sociali, polizia municipale, viabilità, protezione civile, sanità, lavori pubblici, rapporti coi cittadini. Rimangono immutati, almeno per il momento, gli incarichi fiduciari ai dirigenti, tranne per la titolare della solidarietà sociale che ha chiesto il trasferimento a Mirabella. Confermato invece per altri 6 mesi l’incarico al capo dell’ufficio tecnico Niccolò Mazza, mentre per quanto riguarda il segretario comunale ha detto di dover ancora decidere.
Vincenzo Serravalle
Vincenzo Serravalle
Intanto Francesca Draià, tiene a far sapere che nei giorni scorsi ha incontrato i commercianti e titolari di bar di via Sant’Elena che le hanno chiesto all’unanimità la revoca della chiusura mattutina della strada. Il sindaco li ha accontentati su questo aspetto ma penalizzati su altri. Sull’allestimento dei tavoli da bar lungo i due marciapiedi ne ha concesso solo uno, quello di fronte la Villa comunale, lasciando libero l’altro per consentire il transito dei pedoni. Il primo cittadino ha comunicato pure che in via Sant’Elena nei prossimi giorni verranno messe le strisce blu e che non sarà più consentito la sosta selvaggia sui marciapiedi. Tolleranza zero su ciò. Per quanto riguarda invece la chiusura al traffico serale, via Sant’Elena sarà chiusa dalle 19 sino alle 24 sino al 20 luglio, dal 21 luglio al 31 agosto, dalle 19 sino alle 2 di notte. Il sindaco ha comunicato inoltre di avere incontrato le associazioni locali che su suo invito si sono rese disponibili a collaborare per “l’estate valguarnerese”, tuttavia alcuni rappresentanti hanno fatto notare che l’affidamento di alcuni locali anche di prestigio dato dalla precedente amministrazione è da rivedere. Il sindaco Draià ha promesso loro che studierà i regolamenti, i contratti d’affido stipulati e le attività svolte e se lo riterrà opportuno, questi locali saranno riassegnati a nuove associazioni. Rino Caltagirone