giovedì , Gennaio 28 2021

Assoro si rinnova?

giangreco sibilla 5I primi di febbraio la giunta assorina ha accolto i nuovi assessori fra cui la dottoressa Sibilla Giangreco, firma di ViviEnna. La dottoressa si è detta ben disposta a rispondere ad alcune domande.


Assessore prenderà la tessera del PD ora che è approdata all’area di centro sinistra?

No. Sono una outsider della politica. Una centrista con aspirazioni comunitarie, che condivide il Ddl Cirinnà pure apprezzando la linea di Alfano.

Quale Alfano, quello di NCD o il pre scismatico?

La politica berlusconiana era al termine, occorreva un’apertura verso i moderati e Alfano questo sta cercando di fare, anche se attualmente io non mi riconosco in NCD e in nessuna formazione partitica.

Il partito della Nazione che amalgama tutto l’esistente non la convince proprio?

No.

E stavolta il no è appena, appena urlato

Questi due anni e mezzo di assessorato le permetteranno di proseguire quanto con Capizzi aveva iniziato? Anche allora accordi pre-elettorali videro un reimpasto in giunta.
Mi auguro di portare a termine le urgenze cittadine legate alla viabilità interna e di consegnare un parco progetto europei finanziato. Iniziai con Capizzi un progetto di valorizzazione del territorio mirato all’arricchimento del turismo ambientale. Il solo possibile nelle nostre zone.

Assoro come volano di crescita dell’entroterra ennese?

Assoro come coalizzatore di interessi comuni. Con l’ingegnere Roberto Greco, referente per il Sud Italia del progetto CO.MO.DO., stiamo conducendo un lavoro sinergico che potrebbe dar voce alle differenti vocazioni turistiche dei nostri paesi.

E come concilierà l’interesse per il proprio campanile che ancora è inestirpabile nelle nostre genti?

Con la prospettiva di un miglioramento economico e sociale.

Le precedenti amministrative l’hanno vista avversare il candidato di centro destra appoggiato dal sindaco uscente, il suo sindaco, perché?

Perché non riuscimmo a superare acredini e incompatibilità in nome del bene comune.

Bertini è coinvolto nell’annosa vicenda rifiuti. Assoro è costellata di cumuli di immondizia. Cosa farete nell’immediato? (n.d.r: speriamo che per questa affermazione il Direttore non si becchi un’ulteriore denuncia dal Sindaco premiato da ViviEnna come:
Personaggi dell’anno 2015. Bivona e Bertini: due sindaci che utilizzano la Srr come porta girevole
Assoro non è avulsa dai disagi che stanno travolgendo l’intera isola. Dobbiamo pretendere un ciclo dei rifiuti moderno e produttivo come altrove accade e dobbiamo insistere come comunità svincolata dai confini urbani. Non sarà semplice, ma è doveroso verso i nostri cittadini.
Sono onorata di aver ricevuto dal sindaco l’incarico di Assessore all’Ambiente, Politiche Comunitarie, Attività Produttive e Urbanistica del Comune di Assoro, farò del mio meglio per onorare questa carica e la fiducia che il Sindaco mi ha dato, a tutti chiedo collaborazione e impegno nell’ interesse della nostra comunità che per storia e cultura ha notevoli potenzialità di sviluppo.

E per il sociale?

Intendo recuperare i forum di ascolto che serviranno a comprendere i disagi e le risoluzioni possibili.

Gli assorini come hanno accolto questo rinnovamento?

Erano preparati, spero che torni manifesto il desiderio di appartenenza al una comunità che abbisogna di tutti.

Anche degli avversari?

Soprattutto.

C’è eterogenesi dei fini fra voi e gli uscenti?

Naturalmente: il bene di Assoro.

La sua formazione e la sua sensibilità l’hanno portata spesso a interessarsi dell’annosa questione femminile che la crisi ha accentuato. Cosa conta di fare in quest’ultima tranches di mandato bertiniano?

Insistere sulla necessità dell’occupazione femminile possibile e auspicabile in un contesto di crescita generale. L’artigianato e il buon mangiare e l’ospitalità sono elementi di pregio nel turismo nazionale e internazionale. Vorrei creare un D.O.P assorino che li contempli tutti portando la nostra ricchezza in auge.

Al prossimo EXPO magari?

E perché no.

Chi vincerà Sanremo?

Morgan.


intervista a cura di Gabriella Grasso