domenica , Aprile 11 2021

Comunità di Villarosa e di Villapriolo protestano per sollecitare riapertura ponte Cinque Archi

villarosa ponte 5 archi 19 aprile 2015 26Come è noto da anni ormai il transito per Caltanissetta e lo svincolo per l’autostrada A 19 per Palermo attraverso la statale 121 è stato interrotto dall’ANAS per problemi concernenti la stabilità del ponte cinque archi e per la frana di parte della strada verificatasi nelle vicinanze del ponte stesso. Chiosa Antonio Barberi: “Penso sia inutile rammentare lo stato di disagio sociale ed economico che ha comportato e comporta tale interruzione. Le rappresentanze economiche e sociali locali (agricoltori, commercianti artigiani,studenti, lavoratori impiegati nel nisseno e tanti altri operatori e cittadini), hanno fortemente e civilmente chiesto attraverso le Istituzioni locali agli Organi competenti di attuare una soluzione alternativa , anche provvisoria. Dopo vari incontri e solleciti, durati circa due anni, l’ANAS ha formalizzato un progetto, già appaltato, ma i cui lavori ancora ad oggi non risultano essere stati consegnati. La Protezione Civile, allertata allora dall’Ex Prefetto di Enna, in sinergia con L’ANAS, ha approntato un progetto con la relativa copertura finanziaria per rendere idoneo lo svincolo Ferrarelle dell’Austostrada , di cui si hanno frammentarie notizie”.
Di sicuro c’è che a tutto oggi la comunità Villarosana e di Villapriolo subisce forti disagi, costretta per necessità, per chi deve raggiungere il nisseno e Palermo, a percorrere tanti chilometri in più con significativo dispendio di soldi e di tempo. “Sono trascorsi già diversi anni e ancora siamo alle promesse. Villarosa e Villapriolo possono ancora essere illusi da questo burocratismo? – continua Antonio Barberi – Oggi sicuramente è diventato irrimandabile che gli organi preposti , oltre ai tecnicismi, approntino con la massima urgenza la strada che consenta di raggiungere l’autostrada e il nisseno con minori disagi possibili. E’ appezzabile l’iniziativa del Comitato per le strade di Villarosa e Villapriolo, che in rappresentanza della comunità inizi un percorso per fare capire e sollecitare gli organi preposti che, finito il tempo delle chiacchiere, si faccia al più presto chiarezza, realizzando, senza più scuse e indugi, le attese soluzioni proposte.
Villarosa agricoltori protesta ponte cinque archi
Ieri civilmente, con compostezza, il Comitato per le strade di Villarosa, in corteo con la presenza di numerosi mezzi agricoli si sono portati nei pressi dello svincolo di Ferrarelle per manifestare il proprio disappunto per il prorogarsi dello stallo in cui si trovano le varie soluzioni proposte, che di fatto non consente ancora la soluzione effettiva dell’interruzione della strada e per il modo in cui vengono condotte le attività risolutive delle problematica da parte degli organi preposti. Forse, l’impulso di ieri, è solo l’inizio di un percorso che vedrà la comunità di Villarosa e Villapriolo unita lottare, con buon senso e nel rispetto del vivere civile e delle leggi, la probabile indifferenza con cui rispondono gli organi interessati alla soluzione del problema della strada del ponte cinque archi. La comunità di Villarosa e Villapriolo sarà buona, accogliente, ospitale, genuina, ma è sicuramente stanca che, per motivi di lavoro, studio e quant’altro, deve fare il giro stradale di Enna per raggiungere l’autostrada per Palermo ed il nisseno.