martedì , Marzo 2 2021

Barrafranca diventa comune 2.0 con magnetofono di Cedat 85

Velocità e trasparenza delle informazioni su delibere e provvedimenti, riduzione dei costi di verbalizzazione e archiviazione delle assemblee comunali sono alcuni dei vantaggi dell’utilizzo di Magnetofono 2.0, l’innovativo sistema per la verbalizzazione automatica sviluppato e brevettato dal gruppo Cedat 85.

Dal 26 luglio l’Amministrazione Comunale di Barrafranca inizierà ufficialmente l’utilizzo di Magnetofono 2.0. I cittadini potranno ora seguire tutte le sedute di Consiglio in streaming sul sito dedicato http://www.magnetofono.it/streaming/barrafranca.

Gli abitanti di Barrafranca potranno conoscere delibere, decisioni e provvedimenti di loro interesse accedendo nella sezione dedicata del sito del Comune, dove saranno resi fruibili in tempo reale i file audio e video delle sedute consiliari. Con Magnetofono 2.0 di Cedat 85, azienda che da oltre 30 anni opera nella fornitura dei contenuti provenienti dal parlato, si potranno ridurre drasticamente i costi di verbalizzazione e trascrizione dei consigli comunali.

“Il nostro sistema – spiega Gianfranco Mazzoccoli, amministratore delegato del gruppo Cedat 85 – consente di rendere più efficiente l’intera gestione della seduta consiliare, con notevole risparmio di tempi e costi. Un tempo, infatti, la verbalizzazione di un lungo consiglio comunale richiedeva l’impegno per diversi giorni del personale comunale dedicato. Con Magnetofono si ottiene una drastica riduzione dei tempi di trascrizione perché il riconoscimento della voce e la sua trasformazione in testo è totalmente automatizzata”.

“Abbiamo scelto Magnetofono 2.0 di Cedat 85 – dichiara Fabio Arnaldo Accardi, sindaco di Barrafranca – per facilitare la partecipazione di tutti i cittadini alla vita democratica del nostro paese. Con questo servizio, inoltre, abbiamo ottenuto un risparmio di costi, garantendo al contempo una maggiore trasparenza”.

Con Magnetofono 2.0 il comune di Barrafranca avrà la possibilità di registrare le assemblee consiliari direttamente in formato digitale, trascrivere automaticamente il parlato, riconoscere e attribuire a ogni oratore il proprio intervento, archiviare online le registrazioni con accesso sicuro al proprio sito. Sarà, inoltre, possibile sincronizzare audio e video ed effettuare ricerche per intervento, singole parole, oratore e ordine del giorno, proprio come si fa quando si cercano informazioni su Google. I cittadini potranno accedere, attraverso il sito del Comune, all’archivio audio e video delle sedute per una totale trasparenza delle attività.