venerdì , Maggio 7 2021

Raccolta differenziata Enna, Sindaco soddisfatto seppur ci sono aspetti che si possono migliorare

Enna. Incontro tra l’amministrazione comunale, la società EcoEnnaServizi ed i rappresentanti dei quartieri di Enna alta per parlare di raccolta differenziata e confrontarsi su quelli che possono essere gli aspetti da migliorare
Dipietro ha sottolineato l’importanza della partecipazione e del confronto con i cittadini mentre sul servizio dei rifiuti si è detto soddisfatto seppur sappia che ci sono aspetti che si possono migliorare ma ha pure ricordato che la fase emergenziale con i rifiuti per strada e le proteste dei lavoratori sono alle spalle ed ha anticipato che il prossimo obiettivo è quello di abbassare progressivamente le tariffe».
Ai rappresentanti dei quartieri è stato spiegato che a due mesi dall’inizio si è arrivati a poco più del 40% ma l’obiettivo è quello del 65% entro l’anno per non incorrere nelle sanzioni. Dalla EcoEnnaServizi è stato ammesso che «sin dall’inizio c’è stata una risposta immediata dei cittadini. Riteniamo che il porta a porta stia dando buoni risultati ma il confronto con i rappresentanti dei quartieri ci permette di capire dove intervenire per migliorare il servizio».
In linee generali i rappresentanti hanno spiegato che non ci sono particolari disagi, semmai vanno fatti alcuni accorgimenti come, ad esempio, un controllo sul volantinaggio perchè, è stato spiegato, «viene fatto lo spazzamento ma un’ora dopo la città è di nuovo sporca con i volantini lasciati senza controllo». È stato loro spiegato che c’è un regolamento che disciplina il volantinaggio ma che saranno intensificati i controlli. Tra le altre segnalazioni l’annoso problema delle deiezioni canine «perchè alcune zone, come viale Diaz o il Belvedere, sono un campo minato e crediamo vadano fatte le multe», così come la pulizia delle fioriere dove vengono abbandonate le bottiglie soprattutto in prossimità dei locali commerciali. Tra le informazioni richieste, invece, la fornitura dei sacchetti ed è stato spiegato che vanno ritirati nella sede di EcoEnnaServizi ed il ritiro di pannolini e pannoloni. In linea generale, è stato detto, possono essere conferiti nell’indifferenziata ma se si contatta la società può essere concordato il ritiro. Amato ha invece illustrato la possibilità di avviare delle compostiere di comunità, già sperimentate con successo in altre città, ed i vantaggi che derivano dall’utilizzo di Ecostazioni. A proposito di strutture è stato spiegato dai responsabili di EcoEnnaServizi che entro fine mese dovrebbero essere avviati i Ccr «che saranno di forte aiuto al conferimento di alcuni rifiuti».

Riprendiamo e pubblichiamo da La Sicilia