giovedì , Febbraio 25 2021

Indovina, indovinello, da dove ha scopiazzato la lettera di auguri di Pasqua il Sindaco di Valguarnera? – eccola!

Valguarnera. Fu eletta Sindaca nella lista del PD, abbandonata per strada dai principali esponenti del partito, pian pianino prima i suoi fedelissimi poi Lei a fare il salto nell’UDC (si mormora dopo avere avuto assicurazioni politiche che mai avrebbe potuto aspirare a presidente del Libero Consorzio). Ad inzio di questo mese chiamata a ricoprire l’incarico di presidente del Cda della Srr (rifiuti), assieme ai primi cittadini di Barrafranca e Leonforte. Una Sindaca molto attenta e prolissa nei social, molto attenta alla stampa, premi per quella amica e denunce alla Magistratura per chi si “permette” di riportare notizie non consone ai Suoi modi di operare.

Quanto sotto riportato: una nuova “buccia di banana” della Sindaca, in occasione della Santa Pasqua 2019, tramite il canale di Facebook
a proposito, auguri anche a Lei signora Sindaca (non solo di Pasqua), e logicamente – meritatamente, per l’occasione – al Signor Sindaco di Crotone.


Ugo Pugliese Sindaco di Crotone 19 aprile alle ore 13:35
Cari concittadini, In occasione della Pasqua invio a tutti voi i più sinceri auguri. Lo faccio, come è mio costume, con parole semplici ma profondamente sentite. Il richiamo fondamentale di queste festività è quello della pace. Un valore assoluto che va ricercato ogni giorno, nel rapporto con gli altri ma, anche e soprattutto, con se stessi. So che nel contesto sociale nel quale viviamo, non mi riferisco solo a quello crotonese, è una ricerca difficile, irta di ostacoli sia morali che materiali. Tuttavia è proprio interrogando noi stessi, chiedendoci cosa possiamo fare noi per gli altri e non gli altri per noi che possiamo cominciare a trovare risposte ai nostri interrogativi.
La pace è quella condizione che ci consente di aspirare ad altri importanti valori. E non ci può essere convivenza civile se non partendo dal singolo contributo che ciascuno di noi può dare. Un contributo che deve arrivare ogni giorno nella famiglia, nel lavoro, nella scuola, nel rispetto e nella tutela dell’ambiente che ci circonda e che ci aiuta a costruire, insieme, un rapporto nuovo e solidale di cittadinanza. I conflitti interpersonali, le contrapposizioni non aiutano nessuno, sono un freno al senso di comunità senza il quale si resta pericolosamente indietro. Io per primo, come sindaco, mi interrogo ogni giorno in qusto senso e mi impegno ricercando il dialogo con tutti, anche con chi pregiudizialmente non è disposto a discutere. Lo faccio, caparbiamente, nell’interesse esclusivo della mia e nostra città. Il dialogo come le parole sono importanti. Spesso vengono utilizzate per ferire inutilmente ed aggiungo gratuitamente. Qualche volta anche le mie sono state fraintese, tagliate e sminuzzate a seconda dell’interesse di parte. Ma vi assicuro che, proprio per l’amore che porto per la città, ogni parola è stata esclusivamente pronunciata nell’interesse di Crotone e dei suoi cittadini. Auspico di ascoltarne altre e da altri indirizzate nello stesso senso.
Questo è tempo di auguri, tuttavia non posso nascondere a tutti voi che l’impegno profuso ed il dialogo istituzionale intrapreso, in questi anni, ha portato risultati importanti che vanno dall’avvio, reale, della bonifica, all’Antica Kroton, per passare alla messa in sicurezza della città, alla depurazione, ad un dato da troppi trascurato e che invece è indicativo di quello che è stato messo in campo e certificato dall’Obi, Osservatorio Banche ed Impresa: nei prossimi anni mentre tutte le province meridionali saranno a crescita zero solo due, Matera e Crotone, registrano un incremento in termini di sviluppo economico. Questo per lo specifico impegno in termini di risorse che sono state portate sul territorio attraverso la nostra programmazione.
Auspico, dunque, che questo sentimento di pace, alla ricerca della quale tutti siamo impegnati, arrivi profondo in questi giorni nelle vostre case, nelle famiglie.
Un augurio particolare alle Forze dell’ordine, al personale sanitario, agli addetti ai servizi di emergenza, ai volontari, agli operatori economici e a tutti coloro che durante questi giorni di festività saranno a vario titolo impegnati a garantire i servizi pubblici essenziali e la sicurezza. A quanti sono ricoverati presso gli Ospedali e le strutture sanitarie affinché in questi giorni non si sentano soli. Ai crotonesi che vivono fuori città e che orgogliosamente sentono le proprie radici. Ai giovani, agli studenti. Dialogando con loro mi arricchisco sempre di più. Auguri di Buona Pasqua a tutte le famiglie crotonesi. Un augurio sincero, di cuore, anche da parte di mia moglie Francesca e dei miei figli Alfio e Luca


Francesca Draià – Sindaco di Valguarnera Caropepe 20 aprile alle ore 09:27
Cari concittadini, In occasione della Pasqua invio a tutti voi i più sinceri auguri. Lo faccio, come mi è solito fare , con parole semplici ma profondamente sentite. Il richiamo fondamentale di queste festività è quello della pace. Un valore assoluto che va ricercato ogni giorno, nel rapporto con gli altri ma, anche e soprattutto, con se stessi. Che va alimentata affinché possa arrivare ogni giorno nella famiglia, nel lavoro, nella scuola, nel rispetto e nella tutela dell’ambiente che ci circonda e che ci aiuta a costruire, insieme, un rapporto nuovo e solidale di cittadinanza. I conflitti interpersonali, le contrapposizioni non aiutano nessuno, sono un freno al senso di comunità senza il quale si resta pericolosamente indietro. Il dialogo come le parole sono importanti. Spesso vengono utilizzate per ferire inutilmente ed aggiungo gratuitamente. Qualche volta anche le mie sono state fraintese, tagliate e sminuzzate a seconda dell’interesse di parte. Ma vi assicuro che, proprio per l’amore che porto per il nostro paese, ogni parola è stata esclusivamente pronunciata nell’interesse di Valguarnera e dei suoi cittadini. Auspico di ascoltarne altre e da altri indirizzate nello stesso senso. Questo è tempo di auguri, tuttavia non posso nascondere a tutti voi che l’impegno profuso ed il dialogo istituzionale intrapreso, in questi anni, ha portato risultati importanti che vanno dall’avvio a breve dei cantieri di Lavoro, della ristrutturazione della Scuola Mazzini e Pavone, alla riqualificazione di tutta la pubblica illuminazione, passare alla messa in sicurezza di tutto il territorio, ad avere erogazione dell’acqua H24 in tutto il centro abitato, un paese pulito e con raccolta differenziata al 68%, al completamente entro l’anno delle Stabilizzazioni, finalmente a Valguarnera si inizia a respirare un’aria diversa…

Sindaco Valguarnera

Questo per lo specifico impegno in termini di risorse che sono state portate sul territorio attraverso la nostra programmazione. Auspico, dunque, che questo sentimento di pace, alla ricerca della quale tutti siamo impegnati, arrivi profondo in questi giorni nelle vostre case, nelle famiglie. Un augurio particolare alle Forze dell’ordine, ai tutti i dipendenti Comunali, alle associazioni, agli operatori economici… A quanti sono ricoverati presso gli Ospedali e le strutture sanitarie affinché in questi giorni non si sentano soli. Ai Valguarneresi che vivono fuori e che orgogliosamente sentono le proprie radici. Ai giovani, agli studenti. Dialogando con loro mi arricchisco sempre di più. Auguri di Buona Pasqua a tutte le famiglie Valguarneresi.
Con affetto il vostro Sindaco Un augurio sincero, di cuore, anche da parte di mio marito e i Miei tre bambini Marco Matteo e Daniela

Come sempre, la redazione ed, in particolare il Suo direttore, è sempre disponibile a qualunque replica, noi siamo sempre qui!

Tanto per ricordare (link)
ViviEnna: Personaggio dell’anno 2017 Sindaco Valguarnera




L’odierna risposta, tramite Facebook, della Sindaca