venerdì , Gennaio 22 2021

Troina, Noemi e Marco alla summer school del Bolshoi

Noemi Virzì (10 anni, quinta elementare) e Marco Bottitta (11 anni, prima media), due giovanissimi allievi di danza classica della Kiria Danza, hanno superato la selezione, che si è tenuta a Catania, il 6 e 7 aprile, di ammissione alla summer school che la prestigiosa Bolshoi Ballet Academy di Mosca terrà a Lugano questa estate a fine luglio. Noemi, che quest’anno conclude la quinta elementare e Marco, studente di prima media della ‘Don Bosco’, sono cugini, figlia e figlio di due sorelle. Per Noemi sarà un’estate molto impegnativa quella di quest’anno perché è stata selezionata anche dall’English Ballet National School di Londra per un’altra summer school che si terrà nella capitale del Regno Unito tra le fine di giugno e inizio luglio. Per la loro maestra di danza Santina Puliafito è una grande soddisfazione che due prestigiose di danza classica di rilevanza internazionale per le loro summer intensive school abbiano scelto i suoi due giovanissimi allievi, che segue da anni. “Sono molto contenta soprattutto per Noemi e Marco, che meritano l’attenzione di queste due grandi scuole di danza classica, e sono contenta anche perché è un riconoscimento dell’attività che la nostra scuola svolge a Troina da 16 anni”, ha dichiarato Puliafito. La danza classica è un’attività molto impegnativa, che richiede molta disciplina e grande concentrazione. Per quattro giorni alla settimana, ogni pomeriggio, Noemi e Marco dedicano tre ore alla danza. E tutti e due riescono a conciliare scuola e danza. “Nei giorni di sabato e domenica studio di più degli altri giorni e anticipo i compiti della settimana successiva”, ha spiegato Marco, che da un anno e mezzo va a scuola di danza. “Anch’io faccio in modo di non trascurare la scuola organizzando al meglio il mio tempo”, ha aggiunto Noemi, che ha iniziato fare danza a 7 anni. E’ ancora presto per dire che questa loro passione per la danza classica possa trasformarsi in scelta professionale. Ma l’impegno e la dedizione che ci mettono nel coltivare questa loro passione e i risultati raggiunti fanno pensare che questo potrà accadere in futuro.

Silvano Privitera