venerdì , Gennaio 22 2021

Una mostra personale dell’artista troinese Giovanni Pinzone al Museo Emilio Greco di Catania.

Fino al 16 giugno 2019 nella splendida cornice del prestigioso Museo Emilio Greco di Catania, che ha sede a Palazzo Gravina Cruyllas (piazza San Francesco d’Assisi, 3), è visitabile gratuitamente, promossa dall’Accademia Federiciana, la mostra personale “Il peso dell’esistenza” dell’artista troinese Giovanni Pinzone.
Supportata da una brossura a colori con testo critico di Milly Bracciante e curata dal noto critico d’arte e mecenate Fortunato Orazio Signorello, la mostra – che è stata inaugurata l’8 giugno – propone 35 opere realizzate tra il 2005 e il 2019.
I soggetti raffigurati dall’artista – apprezzato dai critici per il suo stile e per la sua produzione proponente tematiche sociali o di attualità e soggetti ispirati alla sua terra natia – includono soprattutto – eseguiti con cromie accese ben orchestrate e con una una vigorosa incisività tecnica – uomini e donne della realtà operaia, contadina ed extraurbana, migranti ed extracomunitari, ma anche – come scrive la critica d’arte Milly Braccainte nella brossura – «scene carnascialesche, di una società di maschere che si avvicendano…» e della campagna siciliana, di uliveti e campi di grano che «similmente sembrano raccontare storie vere di sofferenze e fatiche, angosce e speranze di uomini alla ricerca della libertà».

Nato a Troina (Enna) il 24 aprile 1941, Pinzone ha partecipato, su invito, a mostre regionali e nazionali. Alla sua produzione artistica – proposta con successo anche in diverse mostre personali – nel 2004 è stata dedicata, allestita presso la Galleria civica d’arte “Pippo Giuffrida” di Misterbianco (Catania), una mostra antologica che ha ripercorso la vicenda creativa dell’artista nelle sue molteplici diverse stagioni. Le opere di Giovanni Pinzone, che danno vita a “racconti descrittivi” in cui la figura umana è in primo piano, figurano in collezioni private.
Patrocinata dalla casa editrice Kritios Edizioni, la mostra rimane aperta al pubblico – da lunedì a sabato – dalle 9 alle 19, domenica dalle 9 alle 13.