giovedì , Maggio 6 2021

Da Valguarnera una puntata di LINEA VERDE

Valguarnera. Domenica prossima 24 novembre alle ore 12,20 su RAI UNO andrà in onda in collegamento da Valguarnera una puntata di LINEA VERDE, lo storico e seguito programma domenicale dell’ammiraglia Rai. Lo scopo è quello di promuovere il territorio e le sue peculiarità culinarie a partire dal famoso pane di San Giuseppe e fico d’india. La puntata sarà incentrata appunto sulle bellezze della Sicilia interna, ove si trova il piccolo centro dell’ennese, ricca di storia millenaria e di antiche tradizioni dove non per forza di cose deve essere sempre il mare ad affascinare, ma pure le montagne e le colline con i propri colori speciali, le ricche vegetazioni, il grano rigoglioso, gli splendidi panorami, gli odori ed i sapori hanno un proprio fascino. Valguarnera, sino a vent’anni fa ricco polo industriale nel settore tessile, con uno dei redditi pro-capite più alti della provincia, circa 1000 i lavoratori delle tre floride industrie, è stato negli ultimi anni il Comune con maggiore emigrazione, causa la forte crisi che ha colpito il settore. Oggi conta non più di 7000 anime ed è abitata da pensionati e ragazzini in età scolare, la fascia lavorativa 18- 50 anni è emigrata in cerca di migliori fortune. La sua gente è semplice, gentile, ospitale, laboriosa ed armoniosa. La trasmissione sarà condotta dalla brava Ingrid Muccitelli, coadiuvata da Peppe Convertini e dal cuoco Peppone Calabrese. La troupe televisiva dopo una breve visita in zone di campagna dove sta avvenendo la raccolta di ficodindia si sposterà in contrada mandrascate all’interno della masseria Prato, da dove si assisterà alla realizzazione del profumato e gustoso pane di San Giuseppe con le sue forme caratteristiche. La masseria di contrada mandrascate è un luogo splendido, risale al XVII secolo e da allora mantiene intatta la sua vocazione alla coltivazione e trasformazione dei frutti della terra. Attorno alla corte principale (bagghiu), dominata dal palazzo padronale, si aprono stalle e magazzini che oggi, grazie ad un accurato restauro conservativo, sono adibiti a saloni e spazi per ricettività varie. Sui cortili retrostanti, panoramici sulla campagna, si aprono le sei “suite” ricavate anche loro da stalle e carrette ria, a fare da corollario un’ampia piscina con vista mozzafiato. “Siamo orgogliosi e ci ripaga dei sacrifici che ogni giorno facciamo –dichiara la sindaca Francesca Draià- di far conoscere in ambito nazionale e non solo, la nostra splendida Valguarnera”.

Rino Caltagirone