martedì , Aprile 13 2021

Sottoscrizione concessione da Prefettura comodato uso gratuito dell’ex chiesa San Vincenzo Ferreri a Comune Aidone

Aidone. L’ex chiesa di San Vincenzo Ferreri, nota come chiesa di San Domenico, del Fondo Edifici di Culto (Fec), sarà data, in concessione in uso gratuito al comune di Aidone. Un importante evento culturale, quello che vedrà la sottoscrizione della concessione tra la Prefettura di Enna ed il Comune di Aidone e che di fatto permetterà alla comunità aidonese di poter avere in disponibilità questo magnifico bene. “Con la prossima sottoscrizione della concessione in uso gratuito al Comune di Aidone della ex Chiesa di San Domenico (Chiesa di San Vincenzo Ferreri), – evidenzia la nota ufficiale della Prefettura- prosegue l’azione di promozione e valorizzazione del patrimonio del Fondo Edifici di Culto di proprietà del Ministero dell’Interno che, nel territorio provinciale, è presente con ventuno pregevoli monumenti ed edifici sacri. Nel caso particolare dell’ex chiesa di San Domenico si tratta di un sito di rara bellezza che si vuole riportare alla pubblica fruizione nell’ambito di una sinergica collaborazione e scambio interistituzionale sul tema dei beni culturali ed ambientali e sulla relativa conservazione e promozione degli stessi, quale volàno per lo sviluppo socio- economico e culturale del territorio e, in particolare, delle zone interne e contribuirà ad implementare quel necessario circuito turistico, prevendendo, fra l’altro, un importante intervento di restauro per il quale il Comune di Aidone ha già predisposto un apposito progetto che verrà illustrato e reso pubblico nell’occasione”. L’ex chiesa, costruita a partire dal 1419, sottoposta nel tempo a interventi di restauro, rappresenta un “unicum” nel suo genere per la splendida facciata bianca dal particolare bugnato a punta di diamante, tipico dello stile plataresco, motivo raro a trovarsi in edifici religiosi. L’iniziativa voluta dalla Prefettura di intesa con il Comune di Aidone e la collaborazione della Soprintendenza di Enna e che vede il fattivo coinvolgimento di tanta parte della società civile e dell’associazionismo culturale, si svolgerà domani (giovedì) con inizio alle 11.00.

Angela Rita Palermo