sabato , Febbraio 27 2021

E’ di Piazza Armerina Nonna Maria che a 111 anni è la più anziana d’Italia

Ha superato tre pandemie (influenza spagnola, Sars e Covid), ha attraversato sei pontificati, due guerre mondiali e tre repubbliche. Maria Oliva, nata a piazza Armerina – provincia di Enna – il 12 aprile del 1909, 111 anni fa, è la donna più anziana d’Italia. Dopo la morte di Erminia Bianchini Defilippi, 112 anni, avvenuta nei giorni scorsi a Ricca di Diano d’Alba nelle Langhe, il primato spetta a lei. Otto figli, si è sposata appena diciassettenne e dopo 37 anni di matrimonio è rimasta vedova. Per tutta la vita si è occupata delle sue terre, «ho sempre mangiato la verdura coltivata nella campagna di famiglia».
«Uscivo di casa quando ancora era buio, avevamo i terreni. Si coltivava e si mangiava», racconta ad “Avvenire”. L’emergenza attuale impedisce che i familiari possano farle visita, come ogni giorno, come da anni. Prima il parroco ogni settimana le portava la comunione e adesso non ha ancora ricominciato a farlo. Maria ha una grande fede e le preghiere scandiscono le sue giornate. A settembre di due anni fa l’ultracentenaria ha incontrato papa Francesco in occasione della sua visita a Piazza Armerina. «Mi ha regalato la coroncina – ricorda –, poi mi ha accarezzato e io gli ho baciato la mano». Aspetta che passi la processione della Madonna sotto casa sua e vuole cucire una mantellina per quel giorno, non sa ancora la nonna record che quest’anno la processione non ci sarà per le norme anti-Covid.