giovedì , Maggio 6 2021

Direttore ASP Enna, Francesco Iudica: sanità ad Enna in tre anni ha fatto passi da gigante, dati covid-19

Francesco Iudica, Direttore generale dell’ASP di Enna, a tutto campo sulla situazione relativa l’Azienda da lui diretta in merito sia alla situazione sanitaria in generale ed in particolare sulla fase 2 dell’emergenza covid-19, infine tolti tutti i sassolini che lo davano come “partecipe” alle ultime amministrative del capoluogo di provincia, rintuzzando a tutte le varie accuse con “carte alla mano” dimostrando la sua totale imparzialità ed estraneità.

Enna. A ieri sera 15 ottobre sono 125 i positivi al Covid 19 in provincia di Enna (12 a Capizzi che fa parte dell’ASP 4) con un massimo a Centuripe 39 i positivi seguono poi 3 ad Agira, 4 Aidone, 3 Assoro, 7 di Catenanuova, 10 Enna,  17 Leonforte, 4 Nicosia, 10 Piazza Armerina, 4 Regalbuto, 5 Troina e 8 a Valguarnera. Sono dati che preoccupano ma non troppo e con interventi mirati e consapevoli ma possono scendere vistosamente. La conferenza stampa, organizzata dal vertice dell’Asp è servita a fare tanta chiarezza e nel contempo agli esperti di esporre gli interventi che si stanno facendo su tutto il territorio provinciale per fermare questo fenomeno che sta mettendo in difficoltà tutto il mondo.


Aggiornamento dati nuovi positivi (in più di ieri) nella giornata di oggi 16/10/2020: Enna 8, Piazza Armerina 3 ed 1 Nicosia.

Continua, ad Enna, la sospensione dell’attività didattica in presenza di una classe dell’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” – plesso “G. Garibaldi” e di una classe del plesso “S. Lucia” dell’Istituto comprensivo “F. P. Neglia – N. Savarese”, fino all’esito negativo dei tamponi effettuati.


Il direttore generale Francesco Iudica e i responsabili del settore Covid dottor Giuseppe Mazzola e dottoressa Paolo Pesce hanno spiegato in termini chiari quale è la situazione in provincia di Enna e quali sono gli interventi che si stanno facendo per evitare che il virus si propaghi, che ci sia un‘emergenza sanitaria ma è chiaro che risultati positivi si possono avere solo se c’è la collaborazione di tutti, specie nel campo della scuola, delle Rsa. Sono state istituite delle task force presso l’Umberto I ed in altre strutture sanitarie per avere un quadro completo della situazione e sono stati predisposti i correttivi per evitare propagazione del virus. Per l’indagine epidemiologica sono stati attivati 16 medici e 16 infermieri. “Siamo in grado ora – ha dichiarato il dottor Mazzola – di effettuare dei test, test rapidi con risultati in 15 minuti, test molecolari e stiamo cercando di dare risposte immediate a tutti gli interrogativi che ci vengono posti. Tutta la situazione viene continuamente aggiornata e trasmessa al Prefetto e ai sindaci in modo da dare a tutti il quadro della situazione. Esiste anche un piano scuola con referenti sanitari all’interno delle scuole in modo da avere risposte immediate sulla situazione a livello provinciale”. Tutti gli operatori sanitari sono in stato di allerta, necessari comportamenti corretti e attenzione particolare per le scuole con interventi efficaci e veloci. Le condizioni per cercare di controllare il virus ci sono ma è necessaria la collaborazione di tutti”.
Intervento video del dott. Giuseppe Mazzola sulle ultime novità ministeriali covid-19

Intervento video della d.ssa Paolo Pesce sulla situazione covid-19 in provincia di Enna

Alla fine della conferenza stampa il dottor Francesco Iudica, che nel periodo delle elezioni comunali è stato attaccato da tutte le parti, accusandolo di aver collaborato politicamente, di avere attivato concorsi, di avere risolto il problema di assenza di avvocati nell’ufficio legale, con correttezza e trasparenza. Un chiarimento a 360 gradi, confermando che la sua presenza all’interno dell’Azienda Sanitaria ha come obiettivo principale ed esclusivo quello di migliorare, potenziare la sanità ennese in tutte le sue componenti il resto non conta.

Le conclusioni del dott.Francesco Iudica