sabato , Gennaio 23 2021

A Leonforte i mercanti erano in fiera stamattina

Venerdì della scorsa settimana il mercato settimanale ha scioperato. Gli ambulanti hanno protestato lungo il corso Umberto I strombazzando e chiedendo udienza al primo cittadino per risolvere la questione della clausola nove del DPCM. La clausola evocata dal sindaco Barbera impone un distanziamento fisico di un metro che al mercato proprio non si può tenere data l’affluenza di venditori, paesani e forestieri. Onde chiarire la necessità di applicare il DPCM per tutelare la pubblica salute il sindaco martedì 15 aveva rilasciato una dichiarazione inappuntabile e aveva invitato gli ambulanti a chiedere conte al Conte per il mancato guadagno. Oggi, venerdì 18 dicembre, a tre giorni dall’annuncio il mercato s’è tenuto. Tutte c’erano le bancarelle. Da entrambi i lati montate e cariche delle utili e meno utili mercanzie. Che cosa sia successo dal martedì 15 non sappiamo. E’ mutata la clausola? E’ stato aggiornato il DPCM? L’interesse dei “firara” ha soverchiato ogni postilla? O tutto è banalmente discrezionale? Questa gestione schizofrenica dell’emergenza pandemica porta a confusione e disagio.

Gabriella Grasso