venerdì , Gennaio 22 2021

A Troina nasce una scuola di eccellenza di gastronomia funzionale

Promuovere un turismo enogastronomico che valorizzi le eccellenze territoriali e rispondere in modo concreto alla crescente domanda di un’alimentazione sempre più attenta al benessere ed alla salute.
Su queste basi, è stato siglato, tra il sindaco Fabio Venezia ed il rettore Francesco Priolo, l’accordo di collaborazione tra il Comune di Troina ed il Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche dell’Università degli Studi di Catania, che vedrà a breve in città la nascita di una Scuola di Eccellenza di Gastronomia Funzionale.

L’obiettivo è quello di fornire a studenti e laureati, agli addetti del settore ristorativo, enti ed istituzioni ed a quanti a vario titolo mostrino interesse verso la gastronomia e l’alimentazione, strumenti di conoscenza teorici e pratici sugli aspetti nutrizionali, biotecnologici e sostenibili degli alimenti, volti ad incentivare la produzione ed il consumo della varietà agroalimentari autoctone ed ad innescare un processo virtuoso di nuove realtà aziendali competitive, basate sulla gastronomia del benessere.
“La proficua collaborazione tra il Comune di Troina e l’Università di Catania – spiega il sindaco Fabio Venezia – , continua a portare buoni frutti per la valorizzazione del territorio. L’idea di istituire una Scuola di Eccellenza di Gastronomia Funzionale ben si coniuga con i progetti di rilancio del territori, fondati sulla valorizzazione delle risorse naturali e delle eccellenze gastronomiche, con lo scopo di promuovere un turismo del benessere e assicurare un’adeguata formazione d’eccellenza agli operatori della ristorazione. La scuola, inoltre, sarà una ulteriore opportunità per i giovani che frequentano l’indirizzo turistico-alberghiero recentemente istituito a Troina”.
Attività della Scuola sarà infatti realizzare studi e ricerche, avviare corsi di formazione professionale, aggiornamento ed addestramento, organizzare convegni seminari e workshop inerenti tematiche di interesse istituzionale, accogliere studenti e laureati dell’Università di Catania per realizzare stage e tirocini.
Sarà inoltre incrementato il livello culturale degli operatori aziendali e degli enti pubblici e privati, favorendo contatti e collaborazioni con le strutture universitarie, e sarà intrapresa un’attività di formazione congiunta, mirata sia all’aggiornamento professionale nel mondo della produzione, sia al miglioramento del livello di conoscenza degli studenti.
La collaborazione tra Comune e Università, che avrà durata quinquennale, prevede anche contratti per attività di ricerca o consulenza, borse di studio e di ricerca, corsi di formazione, master, dottorati e stage.
L’attività di programmazione sarà pianificata da una Commissione Tecnica Operativa, il cui compito sarà quello di fissare le linee generali dell’attività e le iniziative da svolgere, nonché di individuare i soggetti potenzialmente interessati, e sarà composta da 4 membri: 2 designati dal sindaco del Comune di Troina, 2 dal Rettore dell’Università degli Studi di Catania, 1 dei quali con funzione di presidente.