giovedì , Maggio 13 2021

Troina. Giornata della memoria delle vittime sul lavoro della Diga Ancipa

Su proposta del sindaco Fabio Venezia, approvata all’unanimità dal consiglio comunale, nella seduta svoltasi lunedì 26 aprile scorso, il Comune di Troina ha istituito la Giornata in memoria delle vittime sul lavoro della Diga Ancipa, cui sarà anche intitolato il largo riqualificato adiacente alla via Piersanti Mattarella.

“Con l’intitolazione di uno spazio pubblico alle vittime sul lavoro della Diga Ancipa – spiega il primo cittadino – ricordiamo i tanti valorosi operai che persero la vita per costruire una delle più importanti opere pubbliche della Sicilia degli anni Cinquanta, che ancora oggi è di fondamentale importanza per l’approvvigionamento idrico regionale. Ma ricordiamo anche un’importante pagina di storia di riscatto, che ha visto protagonisti tanti uomini e tante donne”.
Il 4 dicembre del 1950, durante la costruzione della Diga, la “quarta finestra”, una galleria del sistema irriguo che si dipartiva dall’invaso, esplose provocando la morte di 13 lavoratori, tra operai e tecnici, oltre ad un profondo strazio in tutta la popolazione troinese. Nel 2010, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha concesso la medaglia d’oro al merito civile ad 11 dei 13 lavoratori della Diga, morti per tentare di salvare i compagni di lavoro.
Da qui, la decisione dell’amministrazione comunale di rinvigorire tra le giovani generazioni la memoria di questa epica pagina di storia troinese, attraverso l’istituzione di un’apposita giornata commemorativa, che si terrà il 21 settembre di ogni anno, data di inizio dei lavori di costruzione dell’invaso, che iniziarono nel 1949, per poi concludersi nel 1953.
Sarà inoltre realizzata una stele commemorativa e verranno organizzati appositi momenti commemorativi ed istituzionali per coinvolgere le scuole e l’intera comunità e tenere vivo il ricordo delle tragedie sul lavoro che hanno accompagnato la costruzione di questa grande opera pubblica e rendere omaggio a tutti i caduti.