venerdì , Settembre 17 2021

Ad Aidone più della metà della popolazione si è vaccinata

Aidone. Più della metà della popolazione aidonese si è vaccinata. Nella seconda giornata di vaccinazione di prossimità, rivolta alla popolazione dai 12 anni in su, organizzata al poliambulatorio di Aidone, sono stati 62 i cittadini che si sono sottoposti a vaccino di cui uno a domicilio. Si aggiungono ai 288 abitanti che, il 22 giugno scorso, sempre al poliambulatorio di Aidone, hanno avuto inoculata la prima dose. In totale sono 2715, con una percentuale del 65,50%, i cittadini che hanno avuto iniettato almeno una dose di vaccino contro il Covid 19. Nella cittadina aleggia la preoccupazione di un’altra eventuale nuova zona rossa, che ha già blindato il piccolo comune dell’ennese dall’11 al 24 giugno scorso con tutte le restrizioni che ne sono conseguite. I casi sono, purtroppo, anche se lentamente, in risalita. L’ultimo report del Coc del 17 luglio riporta 11 positivi e 19 in quarantena. Sembra risolversi positivamente, intanto, la vicenda dei 288 cittadini che il 22 giugno scorso hanno effettuato il vaccino ad Aidone nella convinzione che il richiamo venisse effettuato sempre ad Aidone. L’Asp di Enna, invece, allora, comunicò ad ogni vaccinato che il richiamo doveva farsi a Enna. L’amministrazione comunale, raccogliendo i malumori dei cittadini, ha inoltrato richiesta all’Asp affinchè il richiamo possa essere somministrato ad Aidone evitando così disagi a un numero così elevato di persone tra cui anziani e persone prive di mezzi di trasporto.
Angela Rita Palermo