venerdì , Luglio 1 2022

RFI, gara per la tratta nuova Enna Bassa – Dittaino (654 mln, tre gallerie per 8,5 km un viadotto e la nuova stazione)

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea (GUUE) la gara per la progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori del lotto funzionale Nuova Enna – Dittaino, un altro passo importante per la realizzazione del nuovo collegamento ferroviario Palermo – Catania.

La gara ha un valore di 654 milioni di euro, finanziati anche con i fondi del PNRR, e si aggiunge a quella appena pubblicata per la tratta Dittaino – Catenanuova. Il bando è stato pubblicato nuovamente in Gazzetta dopo l’adeguamento dei quadri economici dei progetti in considerazione dell’incremento dei prezzi delle materie prime.
Le opere che interesseranno il lotto fra Nuova Enna e Dittaino è prevista la realizzazione di tre gallerie, per una lunghezza complessiva di 8,5 chilometri, e di un viadotto della lunghezza di un chilometro. Sarà inoltre realizzata la nuova stazione di Enna Nuova e rinnovata quella di Dittaino.
Al termine dei lavori lungo tutto l’asse Palermo – Catania sarà possibile andare da Palermo a Catania in meno di due ore. Riduzioni dei tempi di viaggio progressive sono previste comunque già prima di tale data, grazie all’attivazione per fasi dei nuovi tratti di linea. Gli interventi programmati, inoltre, garantiranno la velocizzazione dei collegamenti e incrementeranno gli standard di regolarità e puntualità dei treni.

vedi anche (link):

Enna. La nuova stazione ferroviaria tra autorità ed autorevolezza
Enna. La stazione ferroviaria e la “foglia di fico”
Enna: “non fiori ma opere di bene” per la stazione ferroviaria