lunedì , Agosto 8 2022

Centuripe, Baglio comunale. Nel Segno del Mito, rassegna cinematografica

Nel Segno del mito è una rassegna cinematografica che sarà proiettata al Baglio Comunale di Centuripe, in collaborazione l’Associazione Regionale Guide Sicilia. Filo conduttore sarà il mito, con la proiezione della “trilogia euripidea” del regista greco-cipriota Michalis Cacoyannis: Ifigenia, Elettra e Troiane in lingua originale con sottotitoli in italiano. Le pellicole, tratte da tragedie di Euripide, mettono insieme, tra le stelle più splendenti della storia del cinema, Irene Papas, Katharine Hepburn e Vanessa Redgrave in un confronto artistico-generazionale da scintille.

Film in programma:

29 luglio ore 21

L’Ifigenia (1977, 127 min.), tratta dall’omonimo testo euripideo, ci mostra un padre che vuole sacrificare la figlia per smania di potere. Il film è uno studio delle vittime, e Cacoyannis è un maestro nel mostrarci come Ifigenia si senta vittima. Una pellicola rara e imperdibile per tutti gli amanti del buon cinema e della tragedia greca. Girato a color, è magistralmente interpretato da grandi attori, fra cui una straordinaria Irene Papas nelle vesti di Clitemnestra.

30 luglio ore 21

In Elettra (1962, 110 min.) il re Agamennone di ritorno da Troia verrà ucciso dalla moglie Clitemnestra: toccherà alla figlia Elettra (Irene Papas) e al fratello Oreste vendicare il padre. L’Elettra di Cacoyannis (1962) rilegge la tragedia applicandola al presente: la metafora politica rimane infatti potente, e dimostra come a ogni azione corrisponda una reazione conseguente.Il regista ambienta l’azione tra le rovine di Micene e si affida alla performance vibrante e convincente di Irene Papas. Premio per la miglior trasposizione e Grand Prix tecnico al Festival di Cannes. Nomination all’Oscar come miglior film straniero.

31 luglio ore 21

In Troiane (1971, 150 min) le donne di Troia, distrutte dalla guerra, provano a rimettersi in piedi: la regina Ecuba (Katharine Hepburn) è disperata per il suo regno e per la morte del figlio Ettore, marito di Andromaca (Vanessa Redgrave). Cassandra (Geneviève Bujold) è ormai impazzita dopo aver profetizzato la vittoria greca, mentre Elena (Irene Papas), causa involontaria del conflitto, non sa cosa sarà di lei. Il cast è di prim’ordine e si ha più l’impressione di essere in presenza di uno straordinario pezzo di teatro filmato che non di un’opera filmica concepita come tale.

I film saranno introdotti da Matteo Miano, presidente dell’Associazione Regionale Guide Turistiche, curatore della traduzione dal greco e dei sottotitoli.