lunedì , Ottobre 3 2022

Enna. Vittorio Di Ganci eletto segretario comunale PD

Enna. Ritrovata unità all’interno del PD ennese, questa sera alla presenza di tutta la direzione comunale è stato eletto segretario comunale Vittorio Di Ganci. A presiedere i lavori il senatore Mirello Crisafulli ed il Sindaco ennese Rino Agnello. Presente la deputazione regionale, tutta la giunta, il Presidente del Consiglio e consiglieri, moltissimi gli iscritti presenti. Per Vittorio Di Gangi, già Assessore alle Politiche Sociali della Giunta Agnello, l’elezione è avvenuta a scrutinio segreto e ha visto l’affermazione con ottantadue preferenze su cento componenti del coordinamento di circolo presenti e votanti. L’intervento introduttivo del Sen. Crisafulli, il parlamentare ennese ha illustrato gli esiti della consultazione condotta fra i componenti dell’organismo stesso, consultazione che ha sostanzialmente indicato due candidature prevalenti: quella di Vittorio di Gangi e quella di Maurizio Campisi, già segretario del circolo PD di Enna Alta, alle quali si aggiungevano alcune segnalazioni in favore di Francesco Stranera. A questo punto prendeva la parola Maurizio Campisi che annunciava un “passo indietro” in nome dell’unità del gruppo dirigente, mentre Stranera manifestava la propria volontà a candidarsi alla guida del partito così come lo stesso Di Gangi. Si procedeva quindi al voto a scrutinio segreto, secondo quanto previsto dallo statuto del PD, e all’elezione di Di Gangi alla segreteria cittadina.
“Voglio innanzi tutto ringraziare per il lavoro svolto il mio predecessore Salvo Notararigo– ha sostenuto Di Gangi subito dopo la sua elezione – così come mi sento di ringraziare coloro che hanno pensato a me per questo importante e gravoso compito, senza dimenticare Maurizio Campisi il cui gesto rappresenta certamente un esempio per tutto il gruppo dirigente che ha finalmente ritrovato la strada dell’unità”.
“In questo senso voglio sottolineare l’assoluta serenità con la quale Francesco Stranera ha proposto la propria candidatura – ha poi concluso Di Gangi – che è la stessa serenità con la quale il gruppo dirigente ha votato e si accinge ora ad affrontare il cammino che ci porterà alla riconferma della guida amministrativa della nostra città. Nei prossimi giorni proporrò a tutto il gruppo dirigente un modello organizzativo che preveda il massimo coinvolgimento delle tante intelligenze presenti”.