giovedì , Febbraio 25 2021

Pallamano: Haenna, a Chieti l’ultimo treno?

È tempo di tornare in campo per l’E-Working Unikore Haenna attesa, dopo oltre un mese di sosta, dalla delicata trasferta sul campo degli abruzzesi del Chieti nella penultima giornata del campionato di serie A1 di pallamano.
Il “sette” ennese con 6 punti e l’ultimo posto in classifica deve cercare assolutamente la vittoria per giocarsi poi le residue speranze di salvezza nell’ultima giornata quando al palazzetto dello sport di Enna bassa ospiterà l’Altamura, altra squadra invischiata nella lotta alla salvezza. Dalla parte dei puglisi ad oggi c’è la classifica e due punti di vantaggio, un gap che l’Haenna spera di azzerare già oggi o comunque tra sette giorni, sperando, però, che i diretti concorrenti non battano il Cus Palermo.
Una buona notizia, intanto, per il tecnico Mario Gulino arriva dall’infermeria che, nella fase più importante della stagione, sta restituendo i pezzi che possono fare la differenza e che sono mancati nelle ultime giornate. Per oggi Gulino dovrebbe avere e disposizione tutti gli effettivi compreso anche il pivot palermitano Michele Lanzarone che nelle ultime gare a causa di un infortunio non aveva potuto giocare.
Il recupero di quasi tutti i giocatori potrebbe consentire di tornare da Chieti con un risultato pieno, un obiettivo che può essere alla portata nel caso in cui l’Haenna riuscirà ad esprimersi come sa fare. A fare un’analisi chiare è il direttore generale della società, Luigi Savoca, che non fa giri di parole nel dichiarare quello che è l’obiettivo odierno dell’Haenna: “È inutile fare discorsi superflui non abbiamo alternative alla vittoria. Solamente trovando il risultato pieno a Chieti possiamo giocarci le nostre possibilità di salvezza sabato prossimo in casa contro l’Altamura”. Una presa di coscienza chiara di tutta la squadra che in questo finale di stagione vuol compiere un vero miracolo ed assicurarsi quella salvezza tanto voluta.