martedì , Gennaio 19 2021

Centuripe. Sfiducia al sindaco Biondi, il 29 luglio discussione e voto in consiglio

centuripe antonino biondiCenturipe. E’ stato convocato per il 29 luglio prossimo il consiglio comunale nel corso del quale dovrà essere discussa e messa ai voti la mozione di sfiducia al sindaco Antonino  Biondi. Non sarà discussa la sfiducia al presidente del consiglio Pasquale Aurelio Bonomo, presentata contestualmente a quella nei confronti del primo cittadino, perché Bonomo, dopo avere convocato la seduta ha rassegnato le dimissioni. Il 29 luglio, quindi, si dovrà prima eleggere il nuovo presidente che, nel caso in cui la mozione dovesse essere approvata, rivestirà la carica solo per poche ore e per questo unico consiglio comunale. La mozione è stata firmata dai consiglieri comunali Elino Adamo, Vita Maria Chiara, Grazia Lo Presti, Antonella Costanzo Zammataro, Salvatore Chiechio e Rosario Fichera e per essere approvata servono 12 voti. I consiglieri comunali di opposizione sembrano avere i numeri per determinare la decadenza del sindaco Biondi e della sua giunta. “Riteniamo essenziale approvare la mozione – spiega Adamo, il capogruppo della lista civica Centuripe in Movimento – per evitare che a Centuripe continuino a regnare l’immobilismo, l’inerzia e il totale disinteresse per i bisogni dei cittadini. La giunta Biondi ormai è al capolinea. A Centripe, ormai, non funzionano perfino l’ordinaria amministrazione, le cose più semplici ed il rispetto dell’iter procedurale negli atti emanati da questa giunta”. Adamo nell’ultima seduta del consiglio comunale, celebrata prima del deposito della mozione di sfiducia, aveva fatto rilevare che ormai dell’opposizione fanno parte anche 7 consiglieri che erano di maggioranza, e del Gruppo misto e 5 del Pd, appartenenti alla coalizione politica che nel 2012 aveva sostenuto l’elezione del sindaco Biondi.

Energia Libera Beghelli  499