domenica , Gennaio 24 2021

Troina, giornata di prevenzione delle malattie del cuore per iniziativa della Fondazione ‘Danilo Bonarrigo’

Troina. Nella sala conferenza del centro polivalente ‘Peppino Impastato’ nel tardo pomeriggio di martedì erano riuntiti l’assessore Melina Impellizzeri in rappresentanza dell’amministrazione comunale, Nino Bonarrigo, Graziella Caniglia e Pierluigi Cantagallo (istruttore certificato) della fondazione ‘Danilo Bonarrigo’ e i rappresentanti di associazioni di volontariato, Protezione civile, gruppo volontari vigili del fuoco, Croce rossa, scuole, istituzioni e strutture residenziali assistenziali. Scopo della riunione: programmare i corsi di formazione e aggiornamento all’uso del defibrillatore semiautomatico esterno in ambito extra-ospedaliero nei luoghi pubblici. Il defibrillatore semiautomatico è uno strumento di facile uso che viene applicato sulle persone colpite da improvviso arresto cardiaco. Quando una persona è colpita da arresto cardiaco, bisogna intervenire con il defibrillatore tempestivamente, entro 10 minuti dal verificarsi dell’evento, per ripristinare il normale battito cardiaco. L’addestramento all’uso del defibrillatore è parte integrante, sicuramente la più importante, del corso di rianimazione cardiopolmonare denominato ‘basic life support – defibrillation (bls-d), che comprende varie fasi (verifica stato di coscienza, respirazione, ventilazione) e ostruzione delle vie aeree. L’ostruzione delle vie aeree capita con maggiore frequenza negli alunni dell’infanzia (3-6 anni di età) e scuola primaria (6-11 anni di età). Sono 23 i defibrillatori che il comune e la fondazione ‘Danilo Bonarrigo’ hanno concesso in comodato d’uso gratuito ad altrettanti istituzioni, associazioni e società. E tutti insieme costituiscono i nodi della rete ‘pubblico accesso al defibrillatore’ (pad). La rete pad in paese c’è da 9 anni. Sono circa 200 le persone che, qui a Troina, sono state addestrate all’uso del defibrillatore. E’ stato uno dei primi comuni siciliani a dotarsi della rete pad, che copre tutto il centro urbano esteso circa 105 ettari, e al momento è l’unico comune in provincia di Enna a disporne una di queste dimensioni. Nella riunione di martedì al centro polivalente ‘Peppino Impastato’ si è parlato di come di come organizzare i corsi per quelli che li fanno la prima volta e i corsi di aggiornamento (retraining) per quelli che l’hanno già fatto. Le 200 persone che parteciperanno ai corsi saranno suddivisi in gruppi di 10. Ogni gruppo frequenterà il corso della durata di 5 ore. Saranno in tutto 20 corsi, uno per ogni gruppo di 10 partecipanti. I corsi di svolgeranno, secondo il calendario concordato, nei locali del centro polivalente ‘Peppino Impastato’. I corsi saranno articolati secondo quanto previsto dal decreto dell’assessorato alla salute della Regione Siciliana n. 2345 del 29 novembre 2016. A chi supera il corso, come prevede la nuova normativa introdotta con questo decreto regionale, verranno rilasciati l’attestato di formazione e l’autorizzazione all’uso del defibrillatore. I loro nominativi saranno comunicati alla centrale operativa del 118. Il decreto prevede anche il pagamento di una tariffa (60 euro a persona), ma del costo dei corsi si farà interamente carico la fondazione ‘Danilo Bonarrigo’. Nella riunione di martedì la fondazione ‘Danilo Bonarrigo’ ha annunciato che domenica 16 giugno si svolgerà la XXIII Giornata di prevenzione delle malattie del cuore con visite cardiologiche gratuite nell’edificio scolastico di piazza Antonio Gramsci. Nello stesso giorno l’associazione sportiva MATTroina Handball organizzerà il secondo memorial ‘Danilo Bonarrigo, che si svolgerà di mattina nella palestra dell’istituto onnicomprensivo statale ‘Don Bosco’ e di pomeriggio al centro sportivo polivalente ‘Nelson Mandela’. Il miglioramento della segnaletica della rete nel centro urbano è un’altra cosa da fare di cui si avverte la necessità.

Silvano Privitera