martedì , Gennaio 26 2021

Torneo regionale esordienti pugilato ad Enna

Enna. Centrotrenta pugili giovanissimi, compresa la presenza di 25 ragazzine in rappresentanza di 35 società pugilistiche siciliane, 58 incontri, hanno dato vita in tre giorni al trofeo esordienti regionale, che si è svolto nella palestra polisportiva di Enna bassa, organizzata dal Comitato regionale. Venerdì e sabato si sono svolte le fasi eliminatorie, mentre domenica pomeriggio si sono disputate trenta finali per l’aggiudicazione del titolo regionale. Il pugilato siciliano giovanile è sicuramente una realtà concreta ed è sicuramente tra i migliori d’Italia. “Il nostro pugilato è in crescita – dichiara il consigliere regionale Salvatore Oliveri della Pugilistica Ramacca – è tra i migliori d’Italia, c’è tanta qualità le nostre palestre lavorano con intensità e capacità tecniche, il Comitato regionale deve svegliarsi, ed allora potremmo essere i migliori in assoluto”. Gli incontri che hanno riguardato ragazze e ragazzi di 13/14 anni si sono svolte su tre riprese di un minuto e mezzo gli juniores adolescenti (15/16 anni) 3 riprese di due minuti Youth (17/18 anni) 3 riprese di 3 minuyi. A coordinare gli incontri il commissario regionale Gaetano Miranda. Tra gli incontri che si sono elevati per tecnica da segnalare quello tra Desirèe Cangelosi e Juculano Marika vinto ai punti dalla prima; Pietro Genova ha superato ai punti Salvatore Secca; Antonio D’Arrigo ha superato ai punti Salvatore Favata; Carol Ruta vince ai punti contro Ambra Sciurba; Giulia Culi ha battuto ai punti Selena Scivoletto. Alla fine premi per tutti ed appuntamento alla prossima manifestazione regionale giovanile.