venerdì , Settembre 24 2021

Autodromo Pergusa, la politica lo mette in crisi, salta il Rally di Proserpina e la stagione sportiva 2022

Enna. Mercoledì si riunisce il Consiglio di Amministrazione dell’Ente Autodromo di Pergusa, convocato dal commissario dell’ex provincia Di Fazio, presente il rappresentante Aci Alessandro Battaglia per cercare di ricomporre il Consiglio e così ritornare ad operare sia sul piano sportivo che sul piano amministrativo. Il ritardo ingiustificato da parte del Comune nella nomina del suo componente nel CdA ha provocato sul piano concreto l’annullamento del Rally di Proserpina che avrebbe dovuto svolgersi il 16/17 ottobre e la probabile disputa della gara internazionale “12 ore Città di Enna” mentre a rischio c’è tutta la stagione sportiva 2022 con grave danno turistico e sportivo non solo per Enna ma per tutta la Sicilia. L’attuale presidente dell’Ente non ha potuto operare a livello nazionale ed internazionale in quanto il suo mandato è scaduto e si tergiversa sul piano politico circa la sua riconferma nella carica. La Pirelli, che da alcuni anni opera all’interno del circuito per effettuare prove su gomme per moto e che è stata determinante nella realizzazione della pista automobilistica secondo i canoni attuali della Csai e della Fia è preoccupata per questa situazione vorrebbe essere più tranquilla, senza contare che l’Aci attraverso il suo rappresentante Alessandro Battaglia ha manifestato l’intenzione di uscire dal CdA con il risultato che rimane solo il dottor Di Fazio, commissario dell’ex Provincia. La politica del capoluogo non può e non deve tergiversare sulle cose importanti, deve rendersi conto che nello sport conta la conoscenza a livello nazionale ed internazionale, l’esperienza e la capacità di poter confrontarsi sia a livello nazionale ed internazionale. L’autodromo può e deve rappresentare uno dei veri volani di sviluppo del territorio.

Agg: 15/9:
Slitta di una settimana la nomina del presidente e dei componenti il consiglio di amministrazione dell’Ente Autodromo.