lunedì , Maggio 16 2022

Aidone circa 300 persone hanno preso parte alla Run For Aid

Aidone. Circa 300 persone hanno preso parte alla Run For Aid, la corsa solidale contro ogni forma di discriminazione, svoltasi con partenza dal campo sportivo Malaponti. Per la prima edizione dell’evento, grande partecipazione della comunità con il coinvolgimento, tra gli altri, dei giovani dei centri di accoglienza ed integrazione Sai e Cas di Aidone, Piazza Armerina, Catania, Villarosa e Ragusa, dei centri dei Minori stranieri non accompagnati di Pietraperzia ed Aidone, degli atleti dell’Asd Libertas Bellia, del gruppo dell’Agedi, della Nordic Walking, della Pro Loco, Cri, Protezione civile, scout di Aidone 1 e Piazza Armerina, dell’associazione Duni e di tutte le squadre (dalla prima squadra alle giovanili fino ai pulcini) dell’Asd Don Bosco 2000.

Il sindaco di Aidone Nuccio Chiarenza ha dato il via alla corsa, alla presenza tra gli altri del presidente della Don Bosco 2000Agostino Sella. Una manifestazione che ha visto anche le testimonianze dei migranti al fine di inviare un forte segnale di pace e solidarietà. Tra queste, anche la testimonianza di Aly Traore, un giovane maliano, giunto in Italia col barcone, ed ora coordinatore del centro Msna di Aidone. I carabinieri della stazione di Aidone hanno garantito la regolarità della corsa amatoriale monitorando il percorso. Le misure di prevenzione anti Covid (possesso del Green pass e uso della mascherina alla partenza) hanno permesso lo svolgimento della manifestazione in sicurezza. Appuntamento, per la seconda edizione di Run For Aid, al prossimo anno.
Angela Rita Palermo