domenica , Agosto 14 2022

Enna-Cronaca

Enna. Belvedere pestaggio davanti al pub e poi raid davanti al pronto soccorso: 9 indagati

Sono nove gli iscritti nel registro degli indagati per il pestaggio dello scorso 29 agosto, quando un trentaseienne di Enna era finito in ospedale con diverse fratture. La procura di Enna aveva aperto le indagini subito dopo l’episodio avvenuto in due tempi, prima al belvedere, al quale avevano assistito centinaia …

Continua a leggere »

Omicidio di Halloween a Torino, arrestato un 62enne originario di Piazza Armerina

Il 62enne, Luigi Oste, residente a Torino nel quartiere Falchera, originario di Piazza Armerina, è stato arrestato nella tarda serata di ieri, venerdì 5 novembre 2021, di essere sospettato per l’omicidio di Massimo Melis, il 52enne operatore della Croce Verde ucciso con un colpo di pistola la sera di domenica …

Continua a leggere »

Confermata in appello condanna a 30 anni a Filippo Marraro, 54 anni di Catenanuova, sparò all’ex moglie Loredana Calì

La sera prima di ammazzare la ex moglie, sul suo profilo Facebook nel quale si definiva già «vedovo» aveva scritto: «La vendetta è un piatto freddo, più è freddo e più si gusta». Ora la Corte d’assise d’appello di Caltanissetta ha confermato per lui la condanna a 30 anni di …

Continua a leggere »

Estorsione a imprenditore dell’Ennese, patteggia a 2 anni a Catania

Un’assoluzione, una condanna e un patteggiamento. Si è concluso così il primo grado di giudizio del processo nato dalle indagini della polizia di Catania sfociate nell’arresto di tre persone per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti di un imprenditore ennese titolare di una ditta di movimento terra. Il …

Continua a leggere »

Sgarbi asfalta Scanzi, Tribunale di Enna ha assolto il critico d’arte, nessuna diffamazione

Tra Vittorio Sgarbi e Andrea Scanzi non corre buon sangue. I due sono spesso protagonisti di accese discussioni, capaci di trasformarsi rapidamente in vere e proprie liti senza esclusione di colpi. I due si pungono non appena ne hanno l’occasione, che siano i social network o le (rare) occasioni in …

Continua a leggere »

Enna. Nove denunce per guida in stato di ebbrezza, decurtati 180 punti dalle patenti

Particolare è l’attenzione che l’Arma dei Carabinieri ripone in materia di sicurezza stradale. In tale ambito costanti sono i controlli finalizzati ad intercettare quei comportamenti che mettono a rischio l’incolumità degli utenti. Tra questi quelli di coloro che irresponsabilmente pur non essendo nelle condizioni idonee si pongono alla guida di …

Continua a leggere »

Diffamazione a danno di Alfonso Cicero, ecco perchè l’on.Alloro e Falzone sono stati condannati: le motivazioni

Le motivazioni della sentenza: Alloro e Falzone condannati per avere condotto una campagna denigratoria ai danni di Cicero (ex presidente dell’Irsap) “volta a minarne la credibilità professionale e la reputazione dinanzi all’opinione pubblica, ricorrendo ad affermazioni non veritiere e dal contenuto oggettivamente infamante”. Sono state depositate, in questi giorni, le …

Continua a leggere »

Arrestato giovane di Nicosia per violenza sessuale aggravata di due ragazze, di cui una minorenne, entrambe affette da deficit cognitivo

All’alba di oggi, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Enna su richiesta della locale Procura della Repubblica, i Carabinieri della Compagnia di Mistretta hanno arrestato un giovane di Nicosia (incensurato) ritenuto responsabile di due distinti episodi di violenza sessuale aggravata …

Continua a leggere »

Al trait d’union con il gruppo di Catenanuova-Centuripe-Regalbuto dell’organizzazione mafiosa del clan Cappello sequestrati oltre 500 mila euroi

I carabinieri di Catania hanno sequestrato beni per un valore complessivo stimato in oltre 500 mila euro ritenuti riconducibili a Santo Strano, 54 anni, esponente di vertice del clan Cappello detenuto in regime di massima sicurezza. Secondo quanto riferito da una decina di collaboratori di giustizia, Strano ha “ricoperto il …

Continua a leggere »

Originario di Regalbuto agli arresti domiciliari per illecita coltivazione di sostanze stupefacenti

Nell’ambito di attività d’indagine coordinate da questa Procura della Repubblica, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di finanza di Catania hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale (arresti domiciliari), emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale, nei confronti di Giuseppe Milici, originario di Regalbuto, …

Continua a leggere »